Disturbo post traumatico da stress, lutti, perdite affettive, separazioni, incidenti stradali e sul lavoro, attacchi di panico, orientamento scolastico e professionale, mobbing

 

Quando un evento traumatico sconvolge la nostra vita (la morte di una persona cara, lo stupro, un incidente stradale, ma anche un umiliazione, un tradimento, un rifiuto), si apre una "ferita" nella nostra mente, nel cosiddetto “cervello emotivo”.

Fortunatamente ogni essere umano ha una capacità innata di "digerire" gli eventi difficili, così come la pelle ha la capacità di guarire dopo il trauma.
Nella stragrande maggioranza dei casi questo meccanismo funziona perfettamente.

A volte, tuttavia, ciò non avviene perché l’evento è stato troppo violento o perché la sensazione di impotenza è stata troppo pesante. In questi casi c'è una specie di blocco: i sentimenti e le emozioni legate all’evento vengono memorizzati nel cervello come memorie disfunzionali, cioè come ricordi che non si adattano alle nostre precedenti esperienze e non ci permettono di vivere la nostra vita con serenità ed equilibrio.

Le emozioni e le sensazioni negative associate all’evento si ripresentano alla coscienza dell’individuo ad ogni minimo ricordo del trauma, alcune sceme dell’evento traumatico ci tornano sempre in mente anche quando non lo vogliamo, siamo sempre all’erta, fatichiamo a dormire: se questi segnali perdurano per oltre sei mesi si parla di sindrome da stress post-traumatico.

Per ovviare a questo, sappiamo che il linguaggio è, nella maggior parte dei casi, insufficiente per far scomparire i sintomi, anche se spesso allevia e giunge a volte a realizzazioni davvero curative

L’EMDR ha proprio questa funzione.

 

Il sito EMDR-Sanremo nasce con l’obiettivo di presentare l’EMDR e l’attività professionale che svolgo con l’EMDR ( ma non solo).

 

Sfogliando i menù presente nella parte alta della pagina potrete capire meglio cos’è l’EMDR, quale tipo di problematiche sono in grado di affrontare, cosa offro ai miei pazienti e molto altro ancora.